Bisogni educativi speciali

LINEE GUIDA

Attuazione del regolamento per favorire l’integrazione e l’inclusione degli studenti

L’evoluzione della normativa inclusiva.
La scuola trentina cerca di diventare sempre più inclusiva e lo fa anche con il Regolamento applicativo oggetto di queste Linee Guida, che può rappresentare una assoluta innovazione nei processi di integrazione e inclusione in Italia. «Lo spirito del Regolamento è quello di superare una anacronistica lettura dei bisogni fatta soltanto attraverso le certificazioni sanitarie di disabilità. I cambiamenti nella popolazione scolastica e l’evolversi delle concettualizzazioni delle situazioni varie di difficoltà (BES) impone forme più ampie, globali e contestuali di analisi e lettura dei bisogni. L’altro grande stimolo fornito dal Regolamento riguarda le responsabilità dei Consigli di classe e delle Istituzioni scolastiche nell’elaborare il Piano d’intervento complessivo delle strategie di integrazione e inclusione».
Dario Ianes, PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO – Dipartimento della Conoscenza. BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI – BES – LINEE GUIDA – ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO PER FAVORIRE L’INTEGRAZIONE E L’INCLUSIONE DEGLI STUDENTI – Aprile Trento insegna… in autonomia

Apri Linee Guida